Santa Lucia alla Favorita, arancine indigeste tra Rui Costa e Luca Toni

Il meraviglioso gol di Rui Costa in Palermo-Fiorentina del 13 dicembre 1995

ALE

Sì, è vero, con Lo Nero e Cammarieri era impossibile. E quel giorno in effetti non ci credevano in tanti. C’è l’odore dell’arancina nell’aria in una Favorita che fatica a riempirsi per l’evento di gala del decennio. Tredici dicembre 1995, Palermo-Fiorentina è la partita di ritorno dei quarti di Coppa. C’è da ribaltare lo 0-1 dell’andata con i viola di Batistuta. Match da sballo, ma stranamente non viene replicato il pienone dei turni precedenti, con Parma e Vicenza. La gente si sistema in curva e mangia. Cuccia, arancine e Coppa Italia. I rosanero di Arcoleo dopo l’inizio boom stanno arrancando. Arrivano da un pesante 0-4 a Reggio Calabria ma ci credono. Ranieri non si fida e fa giocare i migliori. 

Read More

Baggio 50 anni, solo quattro volte a Palermo. E quella guerra con Boban…

 

boban-baggio

ALE

“Un’estate italiana” e “Sotto questo sole”. Quando Baggio sbarca a Palermo per la prima volta sono queste le due canzoni che dominano la hit parade italiana. Più indietro “Vattene amore”. Agosto 1990, c’è spazio per un’altra notte magica. La Juventus fa un bagno di folla nella città di Schillaci per sfruttare l’effetto-Totò sulla scia del Mondiale finito da poco per accontentare i fedelissimi della Vecchia Signora. E si sa: a Palermo sono tanti.

Read More

Niccolò Galli, il predestinato

ALE

Questo post che leggerete, di “puro” amarcord ha poco. Pochissimo. perché il protagonista non ha fatto in tempo a diventare grande. Non ha mai scritto leggende, né fatto impazzire folle. E’ rimasto l’embrione di un campione. Ma Niccolò Galli in realtà era già grande prima del tempo. A 17 anni aveva esordito in Serie A e si era fatto le ossa un po’ ovunque, con un bagaglio di esperienze che avrebbe fatto imbarazzare anche un professionista consumato.

Torino, Parma, Fiorentina, Bologna e perfino Arsenal. Colonna delle nazionali giovanili azzurre, perno della difesa Primavera di Walter Mazzarri, a Bologna. E baby pupillo di Guidolin che gli regalò l’esordio coi big a Roma, contro l’armata di Capello, alla prima giornata. Debutto di fuoco contro Batistuta. Disinvolto e sfrontato, Niccolò sfiorò subito il gol con un colpo di testa. Rimasi folgorato da quei pochi minuti rubati alla telecronaca di Stream.

Read More

Buon compleanno, Batigol

ALE

La statua, la bandierina, la mitragliatrice, SevenUp, Sammontana, Nintendo, il giglio, una città sulle spalle. Irina, l’urlo, la telecamera, l’indice per zittire il Nou Camp. Di testa, di piede, su punizione, in acrobazia, di potenza. Diagonale assassino, piede mortifero. Colpi di testa come frustate, rigori come fucilate. La serie B con l’Acireale, Usa ’94, il gelo su Wembley, il record di Hamrin, le lacrime dell’Olimpico per il gol meno voluto, il “pacco” di Sensi, il tramonto in Qatar. Idolo e incubo.

Read More