L’uomo che fermò il tempo: quel gol di Paolo Rossi alla Favorita (a 43 anni)

foto Instagram/@paolorossi618


ALE

Capelli bianchi, nuvole grigie, maglia azzurra, fiuto del gol sempre verde. Paolo Rossi ha 43 anni quando sbuca dal serpentone della Favorita che dagli spogliatoi porta al campo. E’ una domenica pomeriggio. Mentre il Palermo gioca (e perde) ad Arezzo contro un giovane Serse Cosmi, Pablito è in viale del Fante per un’altra partita. E’ il festival della nostalgia. Ore 15 in punto, 14 novembre 1999. Si gioca il Memorial Scirea. Padri contro figli. Da una parte gli “Amici di Gaetano”. Dall’altra la Viasat, squadra di calcio composta da alcuni figli dei grandi campioni del passato. Ci sono perfino Christian Vieri, infortunato e libero dagli impegni con l’Inter (c’è la pausa per le Nazionali) e Fiorello, senza coda però, perché gli anni Novanta sono agli sgoccioli.

Read More

24 marzo, l’Italia è “sempre” a Palermo

italia malta

FRANK

Sono corso a casa di mia madre stamattina. Questo 24 marzo con l’Italia a Palermo, non mi suonava nuovo. E infatti: ho trovato il biglietto di Italia-Malta, giocata alla Favorita il 24 marzo 1993. Ventiquattro anni fa come oggi, un 24 marzo in fotocopia. Gli azzurri a cercare punti importanti per qualificarsi ai Mondiali sotto Monte Pellegrino. Stavolta c’è la rognosa Albania, allora c’era Malta, poca roba.

Read More

Da Donadoni a Darmian, i rigori sbagliati dall’Italia tra Mondiali ed Europei

donadoni-goicoechea

FRANK

D per Disfatta. Donadoni nel 1990, Di Biagio nel 1998, Di Natale nel 2008, Darmian nel 2016. Manca il 1994? Daniele Massaro. La prossima volta che andiamo ai rigori, per favore non fate tirare chi ha una D come iniziale del cognome o del nome. D anche come Delusione.

Le eccezioni che confermano la regola si chiamano Del Piero e De Rossi, a segno contro la Francia nel 2006. O Diamanti in rete contro l’Inghilterra nel 2012. In un caso o nell’altro, dunque, D come Decisivi.

 

La Nazionale italiana più scarsa

gabriel-paletta

FRANK

Volevamo fare la flop 11 azzurra da Italia ’90 a oggi, poi scorrendo i convocati a Mondiali ed Europei ci siamo accorti che nessuno tra ’90 e ’94 merita di essere inserito in questa formazione.

Antonioli (Euro 2000)

Ferrari (Euro 2004)
Gamberini (Euro 2008)
Paletta (Mondiale 2014)
Bocchetti (Mondiale 2010)

Cois (Mondiale 1998)
Palombo (Mondiale 2010)
Rossitto (Euro 1996)

Pepe (Mondiale 2010)
Corradi (Euro 2004)
Borini (Euro 2012)